DESIO, DE CORATO: RAGAZZA MOLESTATA IN STAZIONE DA CLANDESTINO. REGIONE CHIESTO MILITARI E MINISTRO PINOTTI PROMESSI A LUGLIO 2017 MA MAI ARRIVATI

26 marzo 2017 Per le donne è ancora più pericoloso prendere il treno e questo è inaccettabile! Non solo i controllori vengono pestati da immigrati senza biglietto, non solo le gang di latinos arrivano anche a usare le armi contro i capitreno, non solo i passeggeri rischiano di essere rapinati e picchiati, ma anche sono frequenti i casi di molestie sessuali ai danni delle donne sia sui convogli che nelle stazioni. E’ successo sabato sera, quando una ragazza è stata avvicinata da un clandestino senza fissa dimora, che l’ha raggiunta e aggredita palpeggiandola alla stazione di Desio. L’immigrato ha cercato di spogliarla e l’avrebbe violentata se alcuni pendolari non fossero intervenuti appena in tempo. La Regione ha più volte chiesto al Governo, nel corso del 2017, che venissero mandati militari sui treni e nelle stazioni e il ministro alla difesa Pinotti alla Festa de l’Unità di luglio a Milano promise che avrebbe accolto la richiesta. Da allora però tutto tace e in Lombardia si susseguono le violenze ai danni di donne, controllori, capitreno e passeggeri. Per le ragazze, in particolare, è ormai pericolosissimo passare da sole nelle stazioni dove vivono clandestini, delinquenti, spacciatori e violenti”

Nessun allegato disponibile in questo articolo