CORSICO, DE CORATO: PRESIDE CHIEDE DI MANDAR VIA DA ISTITUTO PROF CHE QUALCHE MESE FA OSO’ CRITICARE ISLAM, VERGOGNA! GIA’ CHIESTO A REGIONE DI OCCUPARSENE MA LO RIBADISCO

16 marzo 2018  “Continua l’assurda odissea del professore di Corsico, Pietro Marinelli, che ha osato criticare il ramadan. La preside infatti sta continuando nella sua azione di ostracismo e ha fatto iniziare un procedimento per trasferimento d’ufficio per “incompatibilità ambientale”. Avevo già presentato mesi fa un’interrogazione in Consiglio regionale per chiedere ulteriori delucidazioni e per sapere se erano stati “posti in essere interventi presso l’ufficio scolastico regionale” a supporto dell’insegnante. Torno a chiedere che la Regione si occupi di questo episodio che sta andando oltre la decenza. La denuncia viene dal professore del liceo Falcone-Righi di Corsico. Ricordiamo che una alunna, con la giustificazione del ramadan, non si era voluta alzare in piedi all’ingresso del docente. Da questa azione il professore aveva fatto nascere un dibattito sul significato della ricorrenza islamica, ponendo cenni critici sulla pratica del digiuno. La ragazza, sentitasi offesa, aveva lasciato l’aula. Successivamente l’alunna, insieme alla madre, aveva presentano lettera di protesta alla preside e denuncia ai carabinieri per intolleranza religiosa. A novembre aveva saputo di essere stato iscritto nel registro degli indagati a norma dell’art. 1 della legge 1993 n. 205 (Discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi) per “fatti criminosi” avvenuti il 31 maggio 2017. Era una vergogna allora ed è una vergogna adesso: Marinelli sta passando le pene dell’inferno solo per aver osato criticare un aspetto dell’islam”

Nessun allegato disponibile in questo articolo