FOIBE, DE CORATO: IN REGIONE COMMEMORAZIONE CON GIOVANI E STUDENTI, MENTRE IL COMUNE MANDERA’ ANONIMO “RAPPRESENTANTE” DOPO CHE DA 3 ANNI BIDONA GLI ESULI CON IL MONUMENTO

9 febbraio 2018 “Siamo molto contenti che alla commemorazione in Consiglio regionale per le vittime delle foibe siano intervenuti stamani alcuni studenti in rappresentanza delle scuole lombarde. Il coinvolgimento dei ragazzi era uno degli obiettivi della mia mozione “Giorno del Ricordo in protocollo con l’Ufficio scolastico regionale”. Avevo chiesto che gli esuli entrassero nelle scuole a raccontare l’esodo delle loro famiglie e che venisse introdotto nel percorso scolastico il dramma degli italiani uccisi dai comunisti di Tito. Il Comune invece farà la cerimonia “alla presenza di un rappresentante dell’Amministrazione”, una figura non meglio specificata. Il ricordo avverrà in Largo Martiri delle Foibe, chiamato così dall’amministrazione di centrodestra, che ha anche intitolato una cia alla Città di Fiume. Ma Sala molto difficilmente andrà, nonostante le polemiche degli scorsi giorni e le sue dichiarazioni infelici sull’opportunità di ricordare le foibe in spazi chiusi avevano reso opportuna la sua presenza. Oltrettutto neanche quest’anno il Comune poserà il monumento alle vittime delle foibe e agli esuli: è da tre anni che li prende in giro”.

Nessun allegato disponibile in questo articolo